Ci sono orologi che nascono e diventano leggenda, parliamo in questo articolo di un icona dell’orologeria il Monaco del brand Tag Heuer che racconta una storia nata fra le competizioni automobilistiche. Il primo orologio cronografo con movimento automatico lanciato il 3 marzo del 1969 a Ginevra e a New York ed ebbe un buon successo, nella sua cassa quadrata unica nel suo genere con quadrante blu, lancette rosse e i due contatori bianchi, quando ancora le cariche erano manuali.

Parliamo di un legame forte con il mondo delle automobili per gli appassionati del Motorsport ricorderanno la 1000 km di Nürburgring o la 24 Ore di Le Mans per non tralasciare la 24 ore di Daytona, gare che hanno fatto leggenda in cui prendevano parte le più importanti case automobilistiche tra cui Porsche e Ferrari.

Questa azienda nasce in Svizzera e si sviluppa nel mondo delle corse dopo l’acquisizione di Heuer da parte della società TAG di Mansour Ojjeh. Associato ad un film del 1971 che narrava la 24 Ore di Le Mans con Steve Mc Queen, grande amante dei motori, interpretava Michael Delaney un pilota americano del team Gulf, guidava una Porche 917 vettura che ha segnato uno standard fra le più belle auto da corsa.

In quel film l’attore porta al polso un orologio Monaco, la versione ancora in produzione con il quadrante blu, molto interessante è la realizzazione di un orologio che riportava i colori dell’auto utilizzata nel film, nasce così una versione del Monaco con due fasce colorate edizione speciale CAW211R.FC640, le misure sono 14.5mm per lo spessore e 47,3 mm per lato e impresso il logo Gulf di John Wyer, cosa rende speciale questo orologio? Come tutti gli amatori del brand sanno è la presenza della corona dalla parte opposta questo perché in un orologio automatico non era possibile mettere nella stessa parte tutte le funzioni, cambiò lo spessore della cassa e fu spostata la corona nella parte opposta.

Un orologio con una forma diversa, un oggetto amato da molti uomini non facile da indossare per le sue dimensioni ma pur sempre un orologio iconico, con un look ricercato e utilizzato da uomini di successo. Questo modello per eccellenza, il Monaco, ha un calibro 11 quello di manifattura della casa, è l’orologio must del brand, ne esiste una versione al femminile che è un modello al quarzo anche in versione con diamanti. Le versioni da uomo sono 3 Calibro 11,12 e Gulf, ci sono state edizioni limitate e parliamo di 200 pezzi mondo con diversi colori, con il classico cinturino traforato.

Il Monaco con movimento 02 inserito in catalogo per festeggiare il 50esimo anniversario è un orologio che si nota che si lascia guardare, con movimento integrato con innesto verticale, con un design nel quadrante diverso dal calibro 11, che aveva la corona a sinistra, con frecce e indici rossi e un logo pulito con quadrante opaco, questo nuovo modello ha tre contatori per aggiungere il contatore delle dodici ore, il colore del quadrante ha un colore meno acceso rispetto al calibro 11, le realizzazioni di questo brand sono associate ad un indosso importante qualcuno lo definisce addirittura aggressivo poiché deve notarsi deve trasmettere energia ed emozione, la sua clientela ha una visione più conservativa perché parliamo di un orologio storico. Chi ama l’orologeria non può non amarlo, nasce come cronometro usato per cronometrare le corse automobilistiche.

Un segnatempo dinamico adatto alle persone sportive, un orologio spesso, unico nella sua forma, certamente con un gran fascino e una storia importante. E come direbbe il personaggio Robert Downey “Nessuna cifra al mondo compra un secondo del tuo tempo”.

 A cura di Antonella Malizia

New Report

Close

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account