Vivere 100 anni è l’augurio più bello che si possa ricevere durante la propria esistenza. Attraversare la storia ed esserne protagonista è praticamente un magnifico sogno riservato a pochissimi eletti. Nasce nel 1921 la FAO Fratelli Alessi Omegna”, per opera di Giovanni e del fratello che fondarono a Crusinallo, una frazione di Omegna, una piccola officina con annessa fonderia per la lavorazione dei metalli.

La loro propensione alla cura dei dettagli, le accurate lavorazioni e un’innata attitudine al buon gusto saranno la chiave di un successo che li consacrerà negli anni tra le aziende italiane rinomate a livello mondiale. Negli anni 30 arriva Carlo, figlio di Giovanni, talentuoso giovane con spiccate doti creative e l’azienda inizia a disegnare e creare prodotti propri ed esclusivi. Aumentano le maestranze e viene creata una prima rete commerciale per la distribuzione.Durante il secondo conflitto mondiale la Alessi si converte per mutate esigenze politiche alla produzione di materiale bellico. Tuttavia il successivo periodo del dopo guerra pone le basi per passare da una dimensione artigianale a una industriale, aggiungendo una crescente attenzione al mondo del design come valore aggiunto per i proprio prodotti. Segno del cambiamento negli anni 50 sono una nuova denominazione ALFRA (ALessi FRAtelli) e l’apertura alla collaborazione con designer esterni che porteranno successo e tantissimi riconoscimenti. Nel 1970 Alberto Alessi porterà nuovi contatti creativi con artisti famosi tra cui Salvador Dalí. Il primo Compasso d’oro arriva nel 1979 con la caffettiera 9090 disegnata da Richard Sapper, primo prodotto aziendale esposto al MOMA di New York. Negli anni l’azienda verrà insignita di ben 10 Compasso d’oro. Con ALESSI collaboreranno i più grandi nomi del design internazionale quali Achille Castiglioni, Zaha Hadid, Ettore Sottsass, Philippe Starck, Enzo Mari, Alessandro Mendini, Pio Manzù, Ron Arad e tanti professionisti che ne tracceranno la storia.Prodotti come il cavatappi Anna G, lo spremiagrumi Juicy Saqlif, il bollitore 9093, la collezione Girotondo, le caffettiere CupolaPulcina9090 o le posate DRY sono annoverati come oggetti di altissimo valore estetico e funzionale. Dal 1987 si possono ammirare presso il Museo Alessi i prototipi, i disegni, gli studi tecnici e consultare documenti importanti che delineano il percorso aziendale.

Oggi Alessi vanta una gamma di prodotti fortemente iconici, che spaziano dalla cucina ai gioielli, dai piccoli elettrodomestici alle lampade, dagli orologi alle sedie, tantissimi oggetti che arredano con gusto e originalità le case di tutto il mondo. La produzione resta legata a Crusinallo di Omegna mentre gli store sono presenti nelle più importanti città di tutti i continenti, rappresentando con orgoglio i massimi livelli del nostro tanto apprezzato Made in Italy.

Alessi continua ad essere l’azienda di famiglia, fondata sui valori semplici, rivolta al mondo attraverso l’ innovazione e la cultura del bello. Il secolo appena trascorso apre una nuova finestra sui prossimi anni guardando con gli occhi giovani di un centenario che ha, con la stessa apertura mentale, guidato la famiglia fin dalla sua fondazione.

Articolo a cura di Antonio Erario

New Report

Close

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account